Avishai Cohen Trio - Teatro Romano 26 giugno 2022 Verona


La seconda serata di Verona Jazz 2022, nella splendida cornice del Teatro Romano, ha avuto come protagonista Avishai Cohen, senza dubbio uno dei migliori bassisti su scala mondiale. .

Sul palco in trio assieme ai musicisti Elchin Shironov al pianoforte e Roni Kaspi alla batteria, Avishai Cohen presenta l'ultimo album Shifting Sands

Noi c'eravamo.. ecco le foto della serata

Grazie a @international_music _and_arts per la disponibilità e @eventiverona per l'accoglienza.







Articolo e foto by Maria Cristina Napolitano, Courtesy by A.N.L.






Elio Canta Jannacci - Rumors Festival 2022 Teatro Romano - 23 giugno 2022


Nella prima serata della rassegna Rumors Festival 2022, al Teatro Romano di Veriona Elio dà voce a Enzo Jannacci con lo spettacolo "Ci vuole orecchio", per la regia di Giorgio Gallione.

Sul palco, con Elio, un gruppo di musicisti giovani e carismatici, dall’energia vibrante e dal sound jazzistico.

Martino Malacrida (batteria)

Pietro Martinelli (basso e contrabbasso)

Sophia Tomelleri (sassofono), 

Giulio Tullio (trombone) 

e il barone Alberto Tafuri (pianoforte)

Arrangiamenti di  Paolo Silvestri


In una frase possiamo dire di questo spettacolo: “Chi non ride non è una persona seria”

Grazie all'organizzazione di Rumors Festival, Estate teatrale Veronese e Eventi Verona










Testo e foto by Maria Cristina Napolitano, Courtesy by A.N.L.




 


Morgan - Festival della Bellezza - 20 giugno 2022 - Teatro Romano


Lunedì 20 giugno al Teatro Romano di Verona protagonista al Festival della Bellezza Morgan - Marco Castoldi - con un omaggio ai Beatles e il rock degli anni 60 nella formula inedita della lezione concerto. 

Sul palco insieme a Morgan una band d'eccezione scelta apposta per questo evento pensato solo per Verona:  


Agostino Nascimbeni alla batteria 

Dario Ciffo alle chitarre

Dellera al basso 

Gianluigi de Rubertis alle tastiere 

Lino Gitto alle percussioni 

Enrico Gabrielli ai fiati


In attesa dell' imminente uscita del nuovo album di inediti in collaborazione con Pasquale Panella ecco le foto della serata. 

Uno speciale ringraziamento alla direzione del Festival per l'accoglienza e l'ospitalità 










Testo e foto by Maria Cristina Napolitano, Courtesy by A.N.L.



Morcheeba
EstEstate Festival 
6 Luglio 2022



I Morcheeba saranno di ritorno in Italia quest’estate 
con un appuntamento al Castello Carrarese di Este (PD) 
mercoledì 6 luglio, nell’ambito della rassegna EstEstate.

Nel marzo 2020, Skye e Ross si avvicinavano alla conclusione di un altro lungo tour, e la loro agenda si è improvvisamente svuotata. Una volta parcheggiato il tourbus hanno iniziato a scrivere Blackest Blue, il loro decimo album in studio, e nel dicembre 2020 avevano completato 10 stupende nuove canzoni che parlano della disintegrazione di rapporti di famiglia e relazioni sentimentali, amore e legami di parentela, il mondo là fuori e la consolazione offerta dalla cannabis.

In tour, i Morcheeba si compongono di Skye (voce), Ross (chitarra), Dom Pipkin (tastiere), il marito di Skye Steven Gordon (basso) e il loro figlio maggiore Jaega Mckenna-Gordon (batteria). In studio, invece, sono solo Skye e Ross: lui suona chitarre, lap steel, basso, tastiere e percussioni. 
Skye ha iniziato a suonare il violoncello durante il lockdown, appena aveva un minuto da dedicare a sé stessa. «È uno strumento che ho sempre desiderato imparare a suonare», sostiene l’artista. Ross l’ha incoraggiata a suonarlo in uno dei pezzi dell’album, Falling Skies.

Inizialmente Ross aveva trovato il lockdown a dir poco idilliaco. Componeva con la sua chitarra acustica, scambiando idee tra il suo studio di registrazione casalingo e quello di Skye. Trascorreva del tempo con moglie e figli, leggendo libri su foreste, piante psichedeliche e fisica quantistica. «Ho avuto più tempo per suonare la chitarra», dice con una nota di felicità. «Questo mi ha rimesso in contatto con sensazioni che non avevo più provato da quand’ero un adolescente. Quando ho iniziato a suonare da bambino, si trattava per me di un’attività da svolgere in solitudine, una sorta di meditazione che mi faceva trascendere dai momenti brutti che attraversavo.»

Il duo si è lasciato trasportare, scrivendo e suonando tutto quello che gli veniva
in mente. «Avevo scritto una poesia sulle mie immersioni in Thailandia», racconta Skye in merito al singolo Sounds of Blue. «Oh Oh Yeah è una canzone sull’essere sballati. Ai vecchi tempi non pensavamo ai singoli, o alla necessità di sentire il ritornello entro 30 secondi. Avevamo pezzi da sette o otto minuti, e abbiamo ripreso a scriverli.»




Ingresso ore 19.00
Inizio Concerto ore 21.30
Prezzi a partire da 26€

Indirizzo evento:
Castello Carrarese Este,
Via G. Negri, 9, 35042 Este PD

Organizzazione:
Delphi International S.r.l.
Tel.: +39 0532 1934217
Email: eventi@delphiinternational.it

Barley Arts
Tel.: +39 02 36751937
Email: info@barleyarts.com





PAOLO FRESU al Teatro Romano di Verona, 22 giugno 2022


Paolo Fresu, il più importante trombettista italiano, ha portato al Teatro Romano il concerto Ferlinghetti inaugurando Verona Jazz 2022. Il concerto ha visto l’esecuzione della colonna sonora del docufilm “The Beat Bomb”, realizzato dal regista Ferdinando Vicentini Orgnani. 

Il trombettista si è esibito con il suo nuovo trio composto da: Dino Rubino, pianoforte; Marco Bardoscia, contrabbasso e Carlo Maver, bandoneon 


Ecco le foto della serata


Grazie ad IMARTS, Eventi Verona ed Estate Teatrale Veronese per la disponibilità ed accoglienza.

Testo e foto by Maria Cristina Napolitano - Courtesy by A.N.L.









Festival della Bellezza - Simone Cristicchi 19 giugno 2022 Teatro Romano - Concerto mistico per Battiato


Domenica 19 giugno prima nazionale al Teatro Romano di Verona per Simone Cristicchi con il Concerto mistico per Battiato. Ospite della serata la cantante Amara, sul palco insieme ai musicisti:

Valter Sivilotti pianoforte arrangiamenti e direzione musicale;

I solisti dell'Accademia Naonis;

Lucia Clonfero violino;

Igor e Alan Dario viola violoncello

U. T. Ghandi percussioni 

Franca Drioli soprano

Un omaggio al cantautore Franco Battiato scomparso un anno fa in questa edizione del Festival della bellezza dal tema - Miti e tabù - Personaggi opere iconiche fra idee e simboli.

Ecco le foto della serata.

Grazie a tutta l'organizzazione del festival e allo staff per la disponibilità e l'accoglienza. 

Testo e foto by Maria Cristina Napolitano









 

LAURA JANE GRACE


LAURA JANE GRACE


18 giugno 2022 | C.S. Bocciodromo, Vicenza

19 giugno 2022 | Legend Club, Milano




Icona punk, LGBT e musicale, Laura Jane Grace è il cuore pulsante di chi nel battersi per l cambiamento e i propri diritti ci crede veramente.

Alternando mattoni e strumenti musicali con altrettanta naturalezza,
Laura Jane Grace è una forza della natura oltre il pionierismo: dalle cime inimmaginabili scalate e demolite con gli Against Me! alle migliaia di miglia macinate con le Devouring Mothers e per le sue memorie inscindibili dalla disforia di genere «Tranny: Confessions of Punk Rock’s Most Infamous Anarchist Sellout», gli ostacoli superati da Laura, una delle prime rock star trans a vivere orgogliosamente e affilatamente sotto la luce dei riflettori, sono incommensurabili, alla pari dei suoi successi musicali e non.



Cresciuta a suon di punk, eccessi e politica, il genio artistico di Laura trova pan per i suoi denti negli Against Me!, catapultati nella Billboard Top 200 già con il terzo disco «Searching For A Former Clarity» – il primo sentore innegabile di quella che si rivelerà una carriera impressionante. Un album e due EP solisti alle spalle, affiancati da quattro EP, due live album e sette dischi in studio con gli Against Me! e uno come Laura Jane Grace & The Devouring Mothers, un premio come Outstanding Music Artist ai GLAAD Media Awards per lo splendido «Transgender Dysphoria Blues» e numerose iniziative in supporto della comunità LGBT e della salute mentale, l’eroina LGBT non ha bisogno di presentazioni. Ma se proprio ne volete, potete anche chiedere a Bruce Springsteen o ai Foo Fighters. Non c’è musicista che Laura Jane Grace non abbia lasciato senza parole.

Per questo la sua prima volta in Italia come solista non poteva che essere speciale: ad aprire le danze a una giornata all’insegna della rivendicazione dei propri diritti e di un mondo inclusivo e consapevole, uno di quei momenti che ci resteranno sempre vicini al cuore, sarà lo stesso Pride di Vicenza, seguito da un mini-evento a sorpresa da parte del comitato queer transfemminista locale e un’esibizione di Laura per cui abbiamo già gli occhi lucidi. Un’esperienza che auguriamo veramente a tutti.

Laura Jane Grace sarà dei nostri per le sue prime date italiane scinta da 
Against Me! e Devouring Mothers questo giugno, accompagnata dai Cold Years. Non potete perdervele.



 

HOLDING ABSENCE




HOLDING ABSENCE

16 giugno 2022 | Totem Club, Vicenza
18 giugno 2022 | Legend Club, Milano



Quando un gruppo è preceduto da nome come
«i prossimi My Chemical Romance», si può esser certi che non è niente di normale. Gli Holding Absence sono un’esplosione di post-hardcore, emo estroso 
e sensibilità alt rock circondate da una voglia incommensurabile di oltrepassare
ogni limite, sostenere e dar forza alle comunità troppo spesso senza voce e rivoluzionare la scena underground inglese. Con brani che affrontano salute mentale, insicurezze e mascolinità tossica così come temi di speranza e forza d’animo, gli Holding Absence sono una delle forze trainanti più interessanti 
del Regno Unito contemporaneo, e il loro ultimo rilascio 
«The Biggest Mistake of My Life» non fa che cementare 
il loro posto d’onore in un panorama più che appassionante.

Holding Absence - Afterlife (OFFICIAL MUSIC VIDEO)

Gli Holding Absence suoneranno in Italia per due serate questo giugno, recuperando le due date previste in precedenza per marzo 2022 con il supporto degli As Hikari, degli Eddie Bunker e dei Not My Grave. Non vediamo l’ora!



 


LIVE REPORT: Luciano Ligabue RCF Arena Campovolo


04 giugno 2022 - Ligabue, il grande ritorno nella nuova Arena Campovolo di Reggio Emilia: oltre 100mila fan per 30 anni di carriera. Sold-out per il rocker di Correggio che ha inaugurato la RCF Arena, una struttura fissa e in pendenza del 5% per garantire la migliore visione possibile, fatta per ospitare concerti  con continuità.



Il Liga è stato accompagnato dai musicisti che hanno condiviso con lui gli ultimi 30 anni su e già dal palco: 

Il Gruppo (Fede Poggipollini alla chitarra e Niccolò Bossini alla chitarra, Max Cottafavi alla chitarra, Luciano Luisi alle tastiere, Ivano Zanotti alla batteria, Davide Pezzin al basso)

I ClanDestino (Max Cottafavi alla chitarra, Giò Marani alle tastiere, Gianfranco Fornaciari alle tastiere, Gigi Cavalli Cocchi alla batteria, Mirco Consolini al basso) e infine La Banda (Fede Poggipollini alla chitarra, Mel Previte alla chitarra, Luciano Luisi alle tastiere, Robby Pellati alla batteria e Antonio Righetti al basso).

Ospiti della serata Loredana Berté, Gazzelle, Eugenio Finardi, Francesco De Gregori, Mauro Pagani, Elisa. Assente Piero Pelù causa il recente infortunio sul palco.



Ecco nella gallery sotto, le foto della serata, in attesa di vedere ed ascoltare Luciano Ligabue all'Arena di Verona per 5 serate il prossimo 29 settembre fino al 03 ottobre...Noi ci saremo!

Ringraziamo Friends and Partners e tutto lo staff di Ligabue per l'organizzazione e l'accoglienza.

https://www.friendsandpartners.it


Testo e foto by Maria Cristina Napolitano, Courtesy by A.N.L.